LA GIOSTRINA


La vita passa, io non ho più voglia
Di portarmi fiori sulla tomba
E preghiere quando viene sera
Nel silenzio di una chiesa scura
La vita passa, il parco torna vuoto
S'addormenta la giostra a cavalli
Dai grandi occhi spalancati e vacui
E i bambini un giorno scendono per sempre
E per sempre li rimpiangeranno ma
Il coraggio di risalire più
Niente è come l'hai voluto tu
E la vita passi e tu la vedi, lascia
La sua carezza d'acido sul volto
E in quel gorgo che anima chiamiamo
E ogni giorno un'agonia e ogni notte
Una morte che la spendi bianca
La speranza piegata al passato
E la penna sul cappello al vento
Che fa cigolare la giostrina
Tornaci quando non c'è nessuno
Scegliti il cavallo che t'aspetta
Quello con più spalancati gli occhi
E lui ti dirà la verità
Che sai già mentre la giostra langue
Che la vita passa e non si muove
Questa vita ch'è tutta una prova
E tu provi e invano butti sangue

Commenti

Post più popolari