FARO 20/2017


Già dal titolo, si capisce: numero dedicato all'antica arte di ignorare i problemi, di non vedere quel che incombe per vedere quel che non c'è ma si desidera. Eccoci qua: la Francia ha "scampato il pericolo": già, ma quale? Ci ha guadagnato; sì, ma cosa? E l'Italia? Come sempre, scimmiotta e scimmietta. Poi, vivere di compromessi, dalla legittima difesa ai migranti alla politica economica: per non scontentare nessuno, si scontentano tutti, o quasi. E i magistrati? Debbono tacere o possono, o addirittura, debbono parlare? Dipende... E' tutta questione di propaganda, e tutto è propaganda... A proposito: che fine ha fatto Igor il russo? Dovremo ricorrere per sempre a Chi l'ha visto? E perché sui ciclisti travolti dai pirati la verità si dice sempre a metà? Infine: le questioni bancarie non c'entrano, il resto sì: la Boschi comincia seriamente a pesarci, con tutta la sua insostenibile leggerezza. E' grave?
No, è grave non leggere il Faro, cioè non abbonarsi (o non rinnovare). Il Faro, ogni sabato e dintorni nella tua casella di posta elettronica. Per leggere, riflettere, staccarsi dal conformismo. Per info e abbonamenti: maxdelpapa@gmail.com

Commenti

Post più popolari