SANGUE, ACQUA


Adesso che ho capito
Che posso controllare le curve
Non mi interessa il percorso
Disseminato di ritardi
Basta una canzone
La voce di mia madre
La foto di mio padre
A ferirmi d'assenze
Miliardi di assenze
Di ricordi che non sono
Sangue d'inesistenze
Insistenze fantasma
E una strana paura, come un'acqua
Che non so fermare che non so afferrare
Tutto è tardi anche quello
Che non sarò, non sono stato
Sangue versato invano
Di me che sono lontano
Che non ci credo e non prego
Che mi sento morire piano

Commenti

Post più popolari