FARO 35 - 35 - 37 / 2016

... e di quelli con la boccuccia che cambia verità stagionali; e di chi fraintende liberalismo con autoritarismo, ovvero tutto il contrario (considerazioni sintetiche su Hayek, Mises ecc.); e di chi confonde carognismo e umorismo (ancora qualche spunto fresco sulla faccenda del terremoto di Charlie Hebdo; e di chi elargisce bestialità quasi ex chatedra circa il surriscaldamento surreale del pianeta; e di chi filma quelli che l'aspettano perché le fanno pena (ogni riferimento non è affatto casuale); e di chi invoca severità, perdio, ma non quando sguidazza telefonando perché c'è di peggio al mondo. A margine, due parole sull'ultimo di Nick Cave...
... ah, questi vippi. Che viaggiano in loculi. Che finiscono ai reality. Anzi ai talenty. Che si fanno fregare le foto "hot". Che vanno in televisione (ma non sanno niente di okkupazione in Palestina). Che truccano i dati sul ribbollimento globbale su wikipedia, la biblioteca vippa. Che straparlano di razzismo ambientale. Che diventano vippi ammazzando di botte un pignolo in metrò. Che finiscono sul Faro, ma non ne escono bene. Con un pezzo speciale sulla proverbiale morte dell'indie. Che vuoi di più?...

... chi passa dalla giustizia per il mondo a quella per Angelina Jolie. Chi dice che i ghiacci si sciolgono e non sa che da tempo non sono mai stati così spessi. Chi è molto bravo con l'ospitalità a parole ma se deve accogliere 14 profughi 14, non li vuole. Chi celebra i 50 di Jovanotti e i 40 der Pupone. Chi fa come i frati di Trinità, per non scomodare una scomoda verità. Chi truffa sull'ambiente e lo inquina di bugie. Chi celebra i vivi come fossero morti e infanga i morti, tanto sono morti. Chi vede solo crocifissi da abbattere, da rimuovere, da spegnere.
Sul Faro, gli approfondimenti, i temi trattati in lungo e in largo, gli sviluppi degli spunti proposti su Babysnakes. Le segnalazioni di libri, album, serie tv. In particolare, la controinformazione su una delle più colossali invenzioni dei nostri tempi: il riscaldamento globale, con tanto di dati, cifre, riscontri, fonti, sbugiardamenti. Numero dopo numero, si ottiene un vero e proprio volume che confuta tutti gli allarmismi, la falsa scienza (ridimensionata da quella vera, non da suggestioni o sensazioni), gli affari dietro la paura.
Solo per chi si abbona, e abbonarsi è facilissimo: basta sottoscrivere una ricarica su postepay. I dettagli verranno forniti via email. Il Faro, ogni fine settimana, da sei anni.

Commenti

Post più popolari