ESTATE DI BUGIE


Due funerali assurdi, pieni di bugie più grottesche che pietose. Uno è della contessa dei poveri, Marta Marzotto, cortigiana divenuta "regina dei salotti" cioè una che metteva insieme i potenti per fargli intrecciare i loro poteri: sono andati a piangerla i miserabili che questo personaggio da vipperia fantozziana disprezzava, ma che i giornali dei potenti e di famiglia hanno spacciato, incredibilmente, per loro paladina. Tra gli inconsolabili, molti di fede comunista, a conferma che l'unico ad aver capito il comunismo, questa fede rivoluzionaria fondata sull'ammirazione classista, è stato Bertinotti. Le altre esequie assurde sono quella della comica Anna Marchesini, una che aveva svenduto il probabile talento alle ragioni della notorietà televisiva, della comicità da domenica pomeriggio, la bella figheira, la bella sgnacchera, robetta così, che andava bene per le casalinghe disperate e i loro derivati. Anche lei omaggiata come una regina, una che Buster Keaton o Chaplin se la sognavano, "ma non li vedevi i Promessi Sposi?". Andiamo avanti con l'estate delle bugie, più grottesche che pietose? La Chiesa cattolica davanti allo stragismo dell'Isis ha palesato tutta la sua impotenza, ha un papa che lo giustifica ampiamente e non ha saputo trovare di meglio che invitare gli islamici i quali al 98,5% se ne sono fregati; l'1,5% restante è entrato nelle chiese da trionfatore, qualcuno pretendeva di velare le croci, di sicuro nelle moschee i cristiani non entrano e non ricevuti come padroni. Un successo, per i media italiani che però dimenticano di precisare per chi: di certo non per la Chiesa occidentale, che ha palesato debolezza tanto quanto quella islamica ha visto rafforzarsi il proprio ruolo; ma non si era mai trovato un papa cattolico che odiasse i cattolici fino a questo punto. Non è guerra di religione, insiste Bergoglio, sempre più tetro e incattivito, ma la chiesa cattolica si prostra davanti ai soli islamici che la snobbano, che rispondono: anche il vostro papa vi maledice, dice che vi meritate tutto quello che di male potrete ricevere. Un successo, senza dubbio.

Commenti

Post più popolari