ORLANDO, 12/6/2016


Io non vedo
Quale segreto debba celare un cuore
Nudo, abbandonato nella sabbia
Un gabbiano stremato su uno scoglio
Incapace di volare via.
Io non cado
Anche se il mio letto resta intonso
Un marzo senza voglia e senza forza
Di fiorire nei colori, una voce
Che trema mentre aspetta il responso.
Io non credo
Che nessun cuore sia diverso quando ama
E muore. E le tracce disperse
Dei suoi palpiti sono gocce di sangue
Che cento lingue non potranno asciugare.
Io non sudo
Se in un caffè ci vedranno dirci
Arrivederci mentre allacciamo anime
In forse come a volte sono quelle
Riemerse da un tuffo di libertà
Io non cedo
All'angoscia della stupidità
Alla viltà, se spietata è la gente
Che disperata si nasconde e spia
Il mio dolore e lo pretende follia

Commenti

Post più popolari