PROPRIO ADESSO


L'ombra della notte sul vestito
Su ogni macchia che scotta la pelle
Tu, nemmeno tu hai mai capito
Tu che ammucchi a palle i giorni miei
Proprio adesso, che ora l'aria cambia
Come manca sapere che ci sei
Che posso ricevere il sollievo
Di una tenue gravida scoscienza
Orme nude, avanzi di gabbiani
E mi scava il verme del silenzio
Tra vie crucis di supermercati
Sole a picco su commissariati
Su meduse di sguardi scoscesi
Adesso che tutto torna in me
Non riesco a dipingerlo del tempo
Che d'acerbità si disperdeva
Ho paura se esco, se rimango
Ho paura, mi credi?, della sera
Dei ricordi, dell'uomo che sono
Orfano di tutto, io ho paura

Commenti

Post più popolari