STRIDA


Quando la nebbia è sulla collina
E il grattacielo è sempre più sporco
Un bimbo schiaccia primule al parco
Ed io respiro quel che non c'è
Il mare è solo acqua di tempo
L'uovo del tempo si rompe ed esce
Un'altra estate che non vivrò
Rose di sere morte e già ho
Assaporato ogni tramonto
Ogni lampione senza momento
Senza più ombre di chi eri tu
Quando la radio trasmette noia
e nello specchio mi vedo vecchio
E sotto gli occhi scorre l'età
Di queste notti fatte di onde
Echi di strida di felicità
E il cane è tornato in canile
E nel piatto c'è un po' di dolore
Ed è ora di andare a dormire
E sono inutile anche per Dio

Commenti

Post più popolari