FOTTUTO è... il riassunto (anche) di un anno



"Ciao Massimo, ho appena finito di leggere il tuo "Fottuto" e non posso non dirti nulla...anche se non so bene cosa. Ovviamente è bellissimo, non c'è bisogno che sia io a dirtelo. In queste notti mi ha tolto il sonno, mi ha fatto pensare a cose che tutto il giorno mi sforzo di non sentire, anche solo ai malanni fisici che come ho visto condividiamo. Però più di tutto mi ha fatto provare un forte senso di colpa, specialmente la parte in cui hai riportato i vari messaggi che ti sono arrivati dai lettori, da noi. Perché, è vero, tante persone stanno meglio grazie alle tue parole, io per prima. Ma pensare a quale costo...io non mi sento di dirti "continua", se sapessi che potrebbe farti stare meglio ti direi di smettere subito. Di tornare indietro e fare altro. Se solo si potesse. Vorrei poterti aiutare, perché non sopporto le ingiustizie, non riesco a darmi pace. In realtà posso solo dirti che ci sono e che capisco. Penso sia importante, per me lo sarebbe". 
J

"L'ultimo capitolo, quello aggiunto alla nuova edizione, è il più bello".
Renato, Roma

"Certo, leggendo il capitolo aggiunto si spera in un finale diverso... Invece è anche più duro dell'altro, è destabilizzante".
Lucio, Milano


Di solito, l'ultimo giorno dell'anno si tracciano bilanci, si mandano auguri. Io quello che mi è successo, lo racconto qui, nella nuova edizione aggiornata e ampliata con una postfazione inedita. Ancora più duro, più vero, più sincero. Più completo.


Commenti

Post più popolari