PELLICCIA DA VOLPEDO


Che certe facce da museo, qualche volta anche poco raccomandabili, tirino gli schiaffi, non ci piove. Che latrando di giustizia sociale si arricchiscano a spese della giustizia sociale, è sotto gli occhi di tutti. Che odiando il capitalismo si ritrovino capitalisti come pochi, è un fatto. Però non è vero che i vari Negri, Piperno, Capanna, Bertinotti, Vendola e tanti altri (Ingrao...) non siano coerenti, che abbiano tradito la loro idea: al contrario, se c'è una coerenza nelle loro vite è proprio questa, il comunismo essendo precisamente questo: fare carriera nella burocrazia e nelle istituzioni di partito e sindacato. Con il che si spiega l'avversione di questi individui per il merito, la responsabilità individuale, la libera intrapresa: mica è da tutti, mettere insieme babypensioni milionarie da inetti dopo una intera vita inutile, di cialtronaggine: i poveri, gli ultimi, la giustizia sociale, infatti, sono pretesto, mezzo, viatico. Anche tappeto, se occorre, e nella storia del comunismo è occorso regolarmente. A condire il tutto, oceani di libri, di parole vuote, ridondanti, criptiche, incomprensibili, noiose: non a caso: così il "poppolo" le legge (poco), non capisce ed è convinto. Ma ci vuole il politburo, la nomenklatura da scalare, ci vuole la chiesa di cui diventare chierico e quindi sommo sacerdote: in un mondo libero, questa è gentaglia da buttare, e lo sa. Quindi prendeteveli come sono, stimateli per la loro perseveranza, e preparate il banchetto anche agli epigoni, i Caruso, Casarini e compagnia okkupante e sabotante: il comunismo, in un certo senso, non morirà mai: ci credo, che ciclicamente qualche mocciosetto spocchioso riciccia Marx e tutto l'armamentario...

Commenti

  1. Molto giusto. Altri tuoi articoli ho letto, altrettanto feroci, sul cattolicesimo, la Chiesa e Bergoglio A quando un articolo sul capitalismo assassino e distruttore ? ( Di ambiente, vite, persone ).
    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che aspetterai un bel pezzo, perché non scrivo puttanate

      Elimina
  2. A proposito di Ingrao, che pena quel funerale con tutti quei dementi a pugno chiuso canticchianti bella ciao. Zero senso del ridicolo.
    Vendola e company fanno bene (per modo di dire), visto la fiumana di scemi che si lasciano abbindolare.
    vit

    RispondiElimina
  3. Scusa, ma non ti passa per la testa che se oggi abbiamo qualche ( sempre meno ) tutela per i lavoratori ( che sono quelli che si alzano la mattina e timbrano il cartellino ), un'assistenza sanitaria per tutti, manicomi chiusi, lo dobbiamo alla sinistra ? Non ti frega nulla di questo ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E a te non passa per la testa che i posti dove i sindacati non esistono o non hanno voce in capitolo sono precisamente i regimi comunisti? Non ti passa per la testa che, lì, chi timbra il cartellino la mattina sono proprio i più torturati dal comunismo, che ne ha fatto carne da macello? Non ti passa per la testa che il comunismo ha divorato ogni altra sinistra a cominciare da Lenin? Studia, anonimo somaro, studia la storia del comunismo e quella del capitalismo.

      Elimina
    2. Ah, e col comunismo i manicomi funzionavano alla grande.

      Elimina
  4. i manicomi non vanno chiusi ,perche i pazzi ,anche pericolosi ,ci sono.
    vanno solo fatti funzionare meglio.

    RispondiElimina
  5. il problema del socialismo è che prima o poi i soldi degli altri finiscono

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari