COSI'


Quando senti l'aria riscaldarsi e dici, vedi che bella giornata che è venuta fuori e ti senti luminoso come da ragazzo, la stessa sensazione, che non può cambiare. Perché non è la giornata, è come torna in te, come sta in te, è come la custodisci da una vita ovvero quello che sei. E alla prima occasione quella giornata radiosa non entra: ma esce. E non c'era davvero bisogno di tremila anni di filosofia per saperlo, ti basta abbandonarti all'aria, al più profondo dei respiri. Io sono arrivato a sospettare che tutta la filosofia di questo mondo sia stata inutile e nefasta. Perché la filosofia, mettila come vuoi, alla fine partorisce la politica, e la politica divide gli uomini. E io ne ho pieni i coglioni di fratture, di artifici, invece della luce dell'aria che mi riporta il ragazzo antico, della felicità del sole che asciuga il dolore non ne ho mai abbastanza e la berrei per sempre, e, nell'improbabile caso che il paradiso esista, mi accontenterei fosse così.

Commenti

Post più popolari