ADDIO, FORUM DI MOSCHE


Uno straziante annuncio: il forum di mosche sbaracca, si dissolve, evapora come una medusa. Quello del Mucchio, intendo. Ne dà notizia col solito stile patetico e sgangherato la disgraziata che maneggia oggi quel che resta di un giornale che non paga i galoppini rimasti e gli apprendisti raccattati e come tale è fuorilegge dalla prima all'ultima parola. Naturalmente, già che ci sono non rinunciano a buttar là, velatamente, una richiesta di sostegno, ma dopo l'oscena campagna “Io sto nel Mucchio”, servita a tamponare le voragini lasciate dai due o tre che, grazie ai fondi pubblici, s'erano inventati una vita da non morire mai, sarà difficile che altri fresconi abbocchino ancora. Del resto, l'inglorioso crowfunding dell'epurato ha già messo in chiaro che, se c'è un Dio, perfino i più ingenui si sono stufati di cascare nelle panzane di gente che li ha presi in giro a oltranza (noi come voi). Ora, dovendosi escludere che gli attuali padroni si vendano qualche immobile per salvare un derelitto forum di derelitti, io gioisco anche per fatto personale. Quel forum, infatti, era nient'altro che una camera di compensazione dei veleni di chi sulla rivista scriveva oppure aspirava a farlo: non c'è bisogno che io ricordi gli insulti, le diffamazioni, le bassezze ricevute negli anni, più vili perché mai sono intervenuto per difendermi. Si sono divertiti perfino con la morte di mio padre. Hanno inventato di sana pianta. Hanno insinuato, mentito, invidiato. E quando il bel gioco è finito, quando gli altarini si sono scoperti e si è capito dove correvano i denari e dove invece non si fermavano mai, neppure per pisciare, qualcuno è arrivato a scrivermi: non lo so perché ti odiavo ma per restare ammessi nel forum era necessario, era una carta d'invito, del resto qualcosa avrai pure fatto, no?, anche se adesso non saprei dire cosa.
Feccia così. Mosche disperate. E adesso volano via, con tutte le loro seghe ronzanti, in una mestizia lugubre ma non per me. Non ditemi, per favore, che sono cattivo: certo che lo sono, voi avete mai sperimentato una gogna durata anni? Oggi da gente che mi invita a lasciar perdere, ad essere superiore, ma al primo commento storto va in paranoia, io non accetto niente. Silenzio. Muti. E muto diventa il forum di mosche, uno dei tanti che mi volevano morto ed è morto insieme agli altri (Diario, Linus, Indymedia...). Che dire? Ad maiora: oggi il forum, domani il resto. 

Commenti

Post più popolari