John Mayer, il chitarrista che ha suonato coi Rolling Stones - CULTURA


Commenti

  1. Da sempre la scelta degli opening act ai concerti degli stones suscita non poche perplessità .Di solito sono musicisti,anche bravi e preparati ,ma che non c,entrano un accidente col clou della serata.In italua fecero bene nel 82con J geils band con unPeter Wolf che più di uno scambiò per Jagger.Altrimenti ricordo gli scialbi cranberries.
    Per quanto riguarda certi ospiti tipo Lady Gaga,Aguilera,Katy Perdy,Winehouse e perfino Jack White sono,come dici tu,scelte di Mick,dovute alla sua bramosia di apparire sempre alla moda ed attento ai nuovi volti music biz,siano essi anche inconsistenti;vedi l accozzaglia del suo ultomo cd da solista

    RispondiElimina
  2. Se capisco bene dalle reazioni, i sorcini hanno abbandonato Renato Zero- ragion per cui i dischi AMO hanno venduto meno, per dire, di Soggetti Smarriti, o di un qualsiasi disco della tremenda crisi deli anni 80- e hanno adottato questo tizio.

    RispondiElimina
  3. Secondo lei, se il suo articolo ha suscitato la reazione di così tanti appassionati di musica indignati, non sarebbe il caso di farsi un esame di coscienza, magari con un po' di umiltà che non guasterebbe? Credo che un giornalista debba essere oggettivo e lei ha detto oggettivamente delle assurdità e delle inesattezze. Se viene criticato apertamente da praticamente tutti i suoi lettori, ci rifletta. Lei ha dato contemporaneamente del fesso ad uno dei migliori giovani chitarristi, e anche a Mick Jagger che ha deciso di portarlo sul palco con lui.

    RispondiElimina
  4. Il ragionamento, immagino, vale anche per lady gaga e cristina aguillera

    RispondiElimina
  5. Forse bisognerebbe chieder ai 70mila di roma che effetto gli ha fatto Mayer, Da i commenti di chi c'è stato sembra di capire che l'abbiano sopportato a fatica.Un conto è ascoltarselo a casa con una birretta fresca,andrebbe bene quasi tutto,un'altro è trovarsi sul posto ,con tutto quel che comporta.
    Mi viene in mente del colonnello Parker che negli anni '50 infarciva gli spazi prima di Elvis con ballerine sui pattini,bimbe prodigio,suonatori di sega,giusto per esasperare i fans,così quando usciva l'uomo era l'estasi liberatoria.
    Forse lo sa anche Jagger.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il punto é che non c'erano brividi e ho 70mila testimoni. Padronissimo chi vuole surrogarsi con una bambola gonfiabile, ma non é il mio tipo: non c' é Satisfaction.

      Elimina

Posta un commento