COSI' DEV'ESSERE


Ma quando sei allo stremo, sotto ogni difesa, vulnerabile come un passerotto. Quando tutto ti aggredisce, ti ammala, ti sfinisce. E tu non senti più la fatica, il dolore, la disperazione, non senti più niente, ti raggomitoli come un gatto e non ti difendi più, ti lasci grandinare addosso, ti lasci pisciare addosso dalla vita. Quando un altro sarebbe in ospedale a dormire tutto il tempo e tu invece continui ogni giorno a non esistere, ti alzi, ti trascini, metti in fila i tuoi squallidi miracoli, torni a raggomitolarti. E ogni giorno ti spezza di più e tu non ti difendi e non speri più e non disperi più. Quando la musica esce da te, le parole non arrivano, quando chi ti aveva promesso lealtà ti ha tradito una volta di più, quando un'altra presenza sparisce portandosi via tutte le notti spese a medicarla. Quando sei incredibile a te stesso, ti stupisci di respirare ancora e non ti importa e non hai più voglia di gridare “aiuto”, di chiarirti, di spiegare a una sola persona in questo mondo il precipitare che senti. Quando oscilli, alberello spoglio, crocifisso alle frustate dell'inferno. Quando il tempo è finito. Quando il sole è morto. Quando le ombre ti scacciano. Quando te stesso ti odia. Quando hai esaurito la superbia e l'umiltà. Quando è solo la rabbia che ti tiene su. Che altro puoi fare, se non conquistarti un'altra occasione, forse l'ultima, come sempre, e spremere dalla voce che ti resta tutto quello che ti riempie e ti svuota, che ti ha sommerso, che non puoi dire, che neppure tu conosci? Che altro ti resta, se non consegnarti alla complicità di chi viene? Io non sono di quelli che si lasciano cadere nella folla, quando stanno lassù, per fare un po' di scena. Tutta la mia vita è un lasciarmi cadere, senza aspettarmi d'essere raccolto. E più sono sfinito, più porto con me questo consumarmi. Perché così dev'essere. Perché non può essere che questo. Perché questa è la mia vita. Perché io ne ho bisogno. Perché sarà la mia verità senza compromessi, se e quando arriverò, ancora una volta, a perdermi in mezzo a voi. A sciogliere il mio blues di pugile sconfitto, che fa uscire il dolore senza sentirlo più.

Commenti

Post più popolari