Passa ai contenuti principali

LA GRILLINA INFILZATA


Non è proprio che la grillina Marta Grande, con le sue brave lauree tarocche, sia stata stalkerata violentata stuprata dai giornalisti carogne. Non è proprio così. Certo i giornalisti carogne le stanno addosso, ma il punto è che la grillina Marta Grande, col suo falso basso profilo, la sua spocchietta da ambientalista che ha studiato in America (lei può), la sua arietta da Lucia Mondella del grillismo, sta sui coglioni. Subito, immediatamente, a pelle come lo stanno gli ipocriti. E quindi i giornalisti, carogne per definizione, si scatenano, cosa affatto comprensibile e in buona misura condivisibile perché se a farci la morale è una Madonnina infilzata che rompe i santissimi con l'onestà, facente parte di una setta di ossessi dell'onestà, è chiaro che a infilzarla alle sue palle c'è più gusto. Tempo fa – mi si perdoni l'autocitazione – scrivevo: vedrete presto che contano di più le due false lauree di Giannino delle due lauree vere di questa grillina. Mi sbagliavo: contano di più le lauree fantasma di Oscar delle lauree miraggio di santa Marta. Che ha un baccalaureato e lo spaccia per laurea con tutti i crismi. Se non è menzogna è dissimulazione. Eh, no, dalla grillina non lo accettiamo. Non possiamo, non dobbiamo, non vogliamo. E per lei lo facciamo: siccome c'è sempre qualcuno più onesto che ti detesta, la Madonnina grillina dovrà, dovranno tutti abituarsi all'idea di venire sfruculiati con maniacale accanimento: mica sono tutti come quei quattro pirla del Fatto, che li viziano come si fa coi bambini ritardati. E poi, loro, i grillini, del controllo maniacale sono gli apostoli: al primo giorno di scuola, si sono messi nell'anello superiore dell'emiciclo, “operazione fiato sul collo” (le operazioni di Grillo ricordano, onomasticamente, un po' quelle di Hitler), per monitorare i loro indegni colleghi. Ecco, allora tocca anche a voi, anzi tocca per primi a voi. Altro che lagnarvi e vittimizzarvi. Dovreste essere riconoscenti a chi vi fa l'esame del sangue tutte le mattine (ed è solo l'inizio).

Commenti

  1. FATTI 2 RISATE:

    http://www.giornalettismo.com/archives/836211/daniele-martinelli-e-claudio-messora-i-due-commissari-politici-di-beppe-grillo/

    RispondiElimina
  2. Veramente a me me viè da piagne...

    RispondiElimina
  3. Vabbè dai, cerchiamo di sdrammatizzare, che se dovessimo piange pure per ste cazzate, la vita sarebbe un pianto continuo!

    Certo pensare che questi due idioti prenderanno 5 mila euro al mese di soldi pubblici, solo perché hanno leccato con solerzia e dedizione il deratano di Grillo, fa un po' girare le scatole!

    RispondiElimina
  4. Non c'è niente da ridere perché queste cazzate le pagheremo tutti. Non sono 5mila, sono 25mila, poi come devolvono (ai loro amici) è affar loro.

    RispondiElimina
  5. lo volete capire che dobbiamo morire e basta !

    RispondiElimina
  6. nel M5S conta solo Grillo quindi non vale la pena parlare di questa

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Se la faccia della decrescita felice è questa... Mi pare un po' sbattutella

    RispondiElimina

Posta un commento