LUNGO LA STRADA


Nascerai e nella strada
Con i tuoi piedi a pezzi
Nude calpesterai
Di tragedia ossa aguzze
E fuggirai nei nidi
Di passi disperati
Per selciati di stelle
Sopra specchi di pioggia
Notti bianche di stelle
Livide arcane stelle
Tu vivrai e sulla strada
Sinfonie di sirene
Violentarti sapranno
Con un canto d'infamia
Che ti rende felice
Per quel poco che serve
A traviarti di luce
Ma la strada è quel fiume
Che ti porta, ti perde
Per assurde correnti
Contro scogli immanenti
Tutte le tue ferite
Tutte quelle fermate
E ti pare di andare
E ti pare di amare
Costruire certezze
E son solo ossa aguzze
E son solo le notti
Che ti senti il respiro
Steso a letto e ti chiedi
Se tu esisti davvero
E rivoli ritagli
Di spiragli di voli
Le tue corse nel sole
Prima di strade perse

Commenti

Post più popolari